3 cose da sapere per distribuire il tuo prodotto.

La distribuzione alimentare ha moltissime possibilità, proprio per questo può essere dispersiva, costosa e poco redditizia. Eppure c’è un modo per organizzare una distribuzione ragionata e adeguata alle possibilità delle piccole aziende alimentari. Per prima cosa bisogna mettersi nei panni dei propri clienti tipo e provare a immaginare i loro bisogni e le loro abitudini d’acquisto.

È vero che siamo tutte persone diverse, ma siamo consumatori che si comportano con modalità piuttosto simili, che possono esser raggruppate in tipi di persone. Ad esempio una mamma con figli in età scolare e un’impegno di lavoro, fa la spesa in determinati orari e in specifici punti vendita. L’unica cosa da chiedersi è quali sono i suoi bisogni e dove farle trovare più facilmente il vostro prodotto.

Semplificando molto la procedura, che è un’analisi di marketing, possiamo trovare i canali distributivi più idonei al vostro prodotto rispondendo a 3 domande:

1. Dove compera il tuo cliente tipo?

Rispondendo alla prima domanda si trova l’area geografica dove si sposta maggiormente il tuo cliente e da questo si parte per trovare i canali distributivi più vicini al suo quotidiano. Un elenco dei punti vendita si può realizzare tracciando la zona di spostamento.

2. Cosa acquista il tuo cliente? (quali sono le sue scelte alimentari)

Con la seconda domanda si delineano le abitudini alimentari che possono guidare a nuovi acquisti. Il vostro prodotto dovrà essere presente nelle vicinanze di altri prodotti che il cliente acquista abitualmente, con una buona visibilità e una comunicazione esplicita.

3. Con quale frequenza fa la spesa?

La terza domanda è importante per organizzare la rotazione, i rifornimenti a magazzino e l’esposizione in accordo con il venditore. Il consumatore che si reca nel suo negozio abituale, noterà certamente il vostro prodotto se è ben visibile e se la proposta è ricca e diversificata di gusti, ricette e ingredienti che si alternano di volta in volta.


Largamente aiuta le aziende alimentari nella scelta dei migliori canali distributivi. Contattaci.